Spaghetti pancetta e broccoli

10406621_679449862175912_4005793890524600921_n

La spesa | per 2 persone

  • 1 cespo di broccoli (per non fare confusione, specifichiamo il ‘tipo’: Cavolo broccolo, detto anche broccolo calabrese – nome scientifico: Brassica oleracea italica. Vabbè che la foto sopra dovrebbe fugare ogni dubbio)
  • 1 fetta di pancetta arrotolata tagliata spessa
  • 10 pomodorini ‘Pachino’
  • 250 gr di spaghetti N°3 (Rummo – Lenta lavorazione. No, non mi pagano per questa pubblicità ma sugli spaghetti c’è da stare attenti: il taglio e la manifattura possono variare il risultato finale, indi…)
  • 80 gr di Pecorino romano misto ad una manciata di Grana Padano
  • 1 bicchiere di latte intero
  • una noce di burro
  • olio d’oliva, sale, pepe qb

553305_679467752174123_7276543015765943223_n

Procedimento

In una teglia foderata con carta forno, sistemo la pancetta tagliata a listarelle (NON a cubetti) e inforno azionando il grill per circa 10 minuti e comunque finché non risulta dorata e croccante.
Nel frattempo metto a bollire l’acqua della pasta.
In un pentolino metto a bollire i pomodorini in acqua salata per circa 10 minuti. (Successivamente, li scolo e sotto l’acqua fredda corrente li privo della pelle e li unisco ai broccoli che intanto si saranno avviati in cottura.) *
In una padella metto a rosolare con l’olio i broccoli tagliati finemente (quasi battuti al coltello). Una volta ammorbiditi, aggiungo il latte e il formaggio e continuo la cottura a fuoco vivo, aggiungendo anche i pomodori.
Scolo la pasta (non troppo bene) al dente e spadello il tutto per altri 2 minuti, aggiungendo il burro e la pancetta (conservo qualche listarella per ‘decorazione’ -nella foto manca, c’ho pensato dopo, pardon.).
Impiatto.

Gnamme!

* Se non ti infastidiscono le bucce dei pomodori, puoi evitare di sbollentarli. Tagliali a metà e falli rosolare in padella direttamente con i broccoli.

Pubblicato da Il panzariello

Elisa Panzariello, 34 anni. Interior designer, per non annoiarsi discute spesso con la grafica, la fotografia, la scrittura, la musica, la cucina. Le piace mordere il burro, andare al supermercato da sola, fare domande stupide, girarsi durante il film -al cinema- ed osservare le facce degli altri, guidare, leggere l'ultimo periodo di un libro -prima di iniziarlo a leggere-, bere la birra con la cannuccia, non avere mai al polso l'orologio ma chiedere spesso 'che ore sono?', il rumore del tappo del bagnoschiuma che cade sul pavimento, il caffè ma non il gelato al caffè. Non le piace l'arroganza, la smania del potere, l'ipocrisia, la bugia. Ha paura di se stessa e di tutte le sue fobie. Insomma, vive. Ma non troppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: